Documentation

Install

Install the App from Google Play, o following the link/QR code in the home page.

Add a new Vehicle from the main tab, filling in all required fields:

Screenshot_2013-06-20-10-53-04Type of fuel, number of ticks for the fuel tank gauge in the dashboard  (e.g., number of levels, typically 8 for most models), depreciation years, i.e. the number of years after the vehicle value becomes half (only useful if cost of the car will be input as costs).

After the vehicle registration, in the second tab it is possible to add up re-fills, out of fuels events and other costs.

App supports multiple Vehicles, bikes, etc. The active one is shown in the upper part, and it shall be selected for filing new events respectively.

Using the App

For the proper App functioning, ALL events (re-fill, costs) must be added with the right values. Date, odometer (not partial/trip) and, if re-fill, volume and cost must be carefully provided. Wrong sort of Date vs odometer may compromise the statistics (especially for data input after it happened). In case of re-fill, it is important to specify the level of fuel reached after. Leave the bar all the way right only if it is a full-tank re-fill.

First re-fill can be also a partial one, differently from other Apps.

After adding two re-fill events of the same type,  statistics will be available in the next tabs. If statistics are based on partial re-fill, they may be not reliable. So the App shall be used only if full-tank fill-ups are done on regular basis (even interleaved with partial ones).

For a more accurate estimation of fuel stats, several inputs can be provided and they will be averaged automatically for better precision. Graphical plots and full details are available as well, specifying the range of dates to analyze at the bottom of the stats page.

Different types of calculations for statistics of fuel consumption are possible, and described below.

Measure from full to full fill-ups

First entry is associated to the first full tank fill-up. Odometer (not trip/partial but the vehicle’s total), cost, quantity (volume). The first time a full fill-up is inserted is used to reset the distance evaluation for the fuel statistics.

full

After some time and distance run (e.g, when the empty tank alarm light turns on), a second full fill-up is done and registered. The quantity refilled to restore the tank full level, is equivalent to the area “A” at the moment of refill, and the same as the volume put at the second fill-up. Ratio between distance between the two fill-ups and the quantity of fuel will give consumption statistics.

If between the two full fill-ups some partial refills are registered, they will contribute to the calculation of the amount of fuel consumed, added each time until the last full fill-up (restoring with “A” the full level) is performed. Partial fill-ups do not compromise the quality of the statistics, but shall all be added as entry carefully as such (with yellow tab not all the way right, indicating insead a full).

If a fill-up is not tracked, is shall be indicated in the entry so that measures are reset and previous ones not considered.

Measure from empty to empty

Se solitamente non si fa il pieno (ad esempio nel caso di carburante secondario di un’auto a doppia alimentazione), può essere utile registrare le riserve. Per visualizzare le statistiche ottenute con le riserve, occorre abilitare la relativa voce nel menu dell’app. Le misure fatte con le riserve lasciano comunque attive eventuali misure da pieno a pieno.

empty

Si registra un primo evento di riserva, ovvero quando si accende la spia della riserva. Questo evento serve per memorizzare il contachilometri. Successivamente sarà effettuato un rifornimento (solitamente parziale) con volume “B” che dovrà essere regolarmente registrato. Quando si accenderà nuovamente la spia della riserva, si registrerà un secondo evento riserva. In questo secondo caso di misura, il livello della riserva viene considerato come riferimento. Se la spia della riserva si accende esattamente con la stessa quantità di carburante rimasto nel serbatoio, questo metodo ha la stessa accuratezza del precedente. Questo tipo di misura non è solitamente disponibile su altre Apps.

Se invece la spia della riserva si accende in momenti diversi (ed in acluni casi si accende anche con stime di consumo fatte dalla centralina, che possono considerare percorsi a benzina anche i tratti in cui invece viene utilizzato il GPL), tale metodo non è affidabile.

E’ possibile anche registrare un evento riserva con carburante completamente terminato. Questo tipo di evento non contribuisce alle statistiche da riserva a riserva, ma serve solo a segnalare che si sta iniziando ad utilizzare l’altra alimentazione (caso tipico di termine del Metano). Possono quindi essere inseriti due eventi indipendenti e successivi, uno per l’entrata in riserva ed uno per la fine del carburante.

Mancate registrazioni

In entrambi i casi di rifornimento o riserva, è possibile indicare che sono state omesse registrazioni di eventi precedenti. In questo caso non si possono fare assunzioni su cosa sia successo, quindi i conteggi vengono inizializzati come se in presenza di un primo rifornimento (o riserva).

Misura da parziale a parziale

Può anche essere abilitata nel menu la misura dei consumi basata su rifornimenti parziali. Questo metodo può non essere affidabile, soprattutto se l’indicazione delle tacche del serbatoio non è lineare con il volume contenuto (ad esempio i led del GPL tendono subito a calare per poi restare al minimo per lungo tempo).

In ogni caso si possono ottenere statistiche medie, se sono presenti molti inserimenti, anche precise. In questo caso di misura, eventuali pieni verranno sommati al primo rifornimento parziale, fino ad un secondo parziale che verrà pesato in proporzione alle tacche per dare una stima di consumo approssimata.

Questo tipi di misura funziona al momento solo tra parziale e parziale (e non tra parziale e pieno o viceversa).

Misura da vuoto a vuoto

Nel caso del GPL/Metano, il serbatoio pieno non è un riferimento assoluto affidabile. Al contrario del carburante liquido, per cui il serbatoio contiene sempre la stessa quantità, la quantità di carburante gassoso può dipendere dalla temperatura ambiente e dalla pressione della pompa di rifornimento. Ad esempio se freddo il gas si riduce di volume e può entrarne di più, e se l’impianto è nuovo, può forzare più Metano rispetto ad un altro.

Questo tipo di misura ancora non è stato inserito, ma sarà basato sugli inserimenti di “carburante completamente terminato” (vedi sezione riserva) che possono già essere inseriti e che potranno essere utilizzati in versioni future dell’App per dare migliori misure di consumo.

Le statistiche

Le statistiche presentate dall’App dopo aver inserito un numero adeguato di eventi (per sicurezza almeno due pieni) compariranno direttamente sulle tab dedicate in formato testo. E’ possibile configurare da menu l’inversione di Km/L in L/Km.

E’ possibile poi selezionare un periodo specifico (normalmente i precedenti 3 mesi incluso l’attuale) per ottenere statistiche più accurate e grafici per aiutare ad interpretare i valori ottenuti.

Nel caso di auto bi-fuel, nella colonna di destra delle statistiche (in corsivo) appariranno delle stime di consumo combinato e di percentuale di percorrenza a benzina rispetto al totale. Questa funzione non è ancora finale e può dare risultati molto lontani dalla realità.

Oltre al miglioramento delle statistiche combinate per bi-fuel, nella versione in sviluppo attualmente saranno incluse funzioni di backup/ripristino su cloud automatiche (al momento solo export via email è supportato in modalità manuale).

CSV import/export

E’ possibile importare ed esportare gli eventi (rifornimenti, riserve e costi) in due differenti formati CSV: quello nativo e quello relativo al sito spritmonitor.de. In quest’ultimo caso la compatibilità al momento è relativa solo ai rifornimenti.

Formato Nativo

La prima riga contiene informazioni sull’esportazione, oltre ad alcuni dati opzionali del veicolo, e deve essere sempre presente. Inizia per !CSV e viene ignorata come dato:

!CSV import export - ConsumiAuto native format. Target:""

La seconda riga riporta i campi, deve anche essa essere sempre presente e viene ignorata come dato:

"Data" , "Odometro" , "Volume" , "Prezzo" , "Tipo" , "Carburante" , "Note"

Un esempio di file CSV con una sola riga relativa ad un rifornimanto è il seguente:

!CSV import export - ConsumiAuto native format. Target:""
"Data" , "Odometro" , "Volume" , "Prezzo" , "Tipo" , "Carburante" , "Note"
"1336852841000" , "17517" , "39.0" , "63.3" , "F 11" , "1" , "CDB media 41 km/h"

Per tutti i valori decimali, deve essere usato il . (punto).

Formato Data

Il formato utilizzato nel file CSV nativo dell’app per la data rappresenta i millisecondi dal 1 Gennaio 1970, una forma comune di rappresentare la date in programmazione, comoda per fare differenze tra date.

Su questo sito web c’è un tool di conversione manuale:

http://www.ruddwire.com/handy-code/date-to-millisecond-calculators/

Direttamente su excel si possono elaborare le celle di partenza con la data (se ad esempio in A1 abbiamo la data 18/06/2013 ) con questa formula:

=TESTO((NUM(A1) - 25569)*86400000;"#")

che restituisce 1371513600000

Per tornare indietro, dal numero intero (nell’esempio inserito nella cella B1) a data:

=TESTO((B1/86400000+25569);"GG/MM/AAAA")

Odometro

Il valore in Km (o nella unità di misura della distanza selezionata) per l’evento

Volume

La quantità di carburante rifornito. Se si tratta di una riserva non ha valore (può essere messo a 0.0). Nel caso di un costo, al campo Volume è stato associato un valore intero che spefica il tipo di costo (riga nella tabella dei costi).

Prezzo

L’importo della spesa. Non specificato nel caso di riserva (ammessi solo valori positivi).

Tipo

Descrizione del tipo di record:

  • F (fill) rifornimento. Viene seguito dal numero di tacche rifornite. In base al massimo definito per il veicolo, può rappresentare un pieno. Se il veicolo ha 12 tacche del serbatoio, il pieno sarà indicato con “F 11″, ma nel caso il veicolo abbia 16 tacche, “F 11″ rappresenterebbe un rifornimento parziale di 12/16.
  • FN (fill-null) rifornimento con mancate registrazioni precedenti. I conteggi verranno azzerati. Seguono sempre il numero di tacche rifornite ad esempio “FN 8″
  • R (reserve) riserva.
  • RN riserva con mancate registrazioni precedenti.
  • RE carburante completamente terminato (GPL o Metano). Può essere combinato con RN (RNE)
  • C (cost) spesa relativa al mantenimento del veicolo.

Carburante

Il tipo di carburante rifornito. Sono utilizzati i seguenti valori:

0 Benzina
1 Diesel
2 GPL
3 Metano
4 Elettrica

Nel caso di record di costo, questo valore rappresenta la colonna dei costi da utilizzare, “1″, “2″, “3″ o “4″, riportate nella tabella di seguito.

Note

Una stringa di descrizione del record. Non usare caratteri speciale per evitare problemi di compatibilità

Tabelle costi

Se si inseriscono costi, vengono utilizzate le seguenti tabelle, in cui si ricorda che l’indentificativo della colonna è memorizzato nel campo “Carburante” e la riga della tabella nel campo “Volume”.

Proprietà (“1″) Manutenzione (“2″) Altro (“3″) Viaggio (“4″)
0 Assicurazione Tagliando Riparazione Inizio
1 Bollo Pulizia Meccanico Fine
2 Assistenza Bollino blu Carrozziere Parcheggio
3 Box privato Revisione Multa Pedaggio
4 Acquisto Olio Pagamento Traghetto
5 Rata Additivo Franchigia Trasporto
6 Leasing Pneumatici Entrata Rimborso
7 Immatricolazione Batteria Nota
8 Noleggio Accessori
9 Tassa Ricambi
10 Rottamazione
11 Vendita

Formato http://www.spritmonitor.de/

Ci sta la possibilità di importare ed esportare in questo formato, definito su questa pagina a cui si rimanda per le spiegazioni:

http://www.spritmonitor.de/en/fuelings/511249/csvexport.html

Non tutti i campi sono utilizzati/utilizzabili, ed è obbligatorio che il primo inserimento sia un pieno. Il supporto è da considerarsi sperimentale e solo per spostare i propri dati relativi ai rifornimenti già inseriti in precedenza su questo sito.